Vertenza A.F.AM. risultato strepitoso in Corte di Appello!!!!!!

Docenti comparto AFAM News

Dichiarato inammissibile, in Corte di Appello, un ricorso presentato da docente A.F.A.M. di seconda fascia, abilitato P.A.S., avverso una delle tante pronunce favorevoli (sentenza) dello studio Santonicola!
Con dedica ai diciannove ricorrenti, vincitori in primo grado, ormai dichiarati abilitati a pieno titolo, che hanno, ancora una volta, affidato il mandato al legale SANTONICOLA!!!!!

Con ricorso in appello una diplomata A.F.A.M., in possesso di abilitazione all’insegnamento a seguito della frequenza di percorso abilitante speciale, aveva richiesto, all’eccellentissima Corte di Appello di Napoli, di riformare la sentenza, emessa in data 31 maggio 2017, con la quale era stato accertato e dichiarato il diritto di ben diciannove docenti, affidatisi al patrocinio dello studio SANTONICOLA, “ad essere inseriti nella seconda fascia delle graduatorie d’istituto per le rispettive classi di concorso” in virtù del mero possesso di titolo A.F.A.M. vecchio ordinamento congiunto a diploma di istruzione superiore.

Prontamente il legale interveniva a difesa dei suoi assistiti, visibilmente preoccupati, rappresentando al Collegio come l’appellante, ritenutosi presunto controinteressato all’esito del giudizio di primo grado, non avendo rivestito la qualifica di litisconsorte necessario e, di conseguenza, la qualifica di parte in senso formale del procedimento di primo grado (cioè almeno contumace, tanto presupponeva, comunque, l’assunzione della qualità di parte) “non rientrava tra i soggetti che potevano proporre appello”.

Ebbene, la Corte di Appello di Napoli ha pienamente recepito le argomentazioni sostenute dall’Avvocato SANTONICOLA dichiarando, all’udienza del 17 gennaio 2018, “inammissibile” un (contro)ricorso che puntava, essenzialmente, ad annullare la sentenza dichiarativa del valore abilitante dei titoli posseduti dai ricorrenti.

Motivati da questo nuovo importante successo professionale, riteniamo doveroso insistere, nel secondo grado di giudizio, per puntare a ribaltare quegli esiti, provvisoriamente negativi, maturati in alcuni Fori giudiziari. A tutela di quanti volessero conferire nuovo mandato, saremo pienamente disponibili a patrocinare le nostre azioni al cospetto di tutte le Corti di Appello italiane.

Obiettivo unico: far dichiarare abilitati tutti i docenti del comparto A.F.A.M. in possesso di titolo accademico di secondo livello, ante e post riforma, diplomati presso il Conservatorio o l’Accademia di belle arti!

Non può revocarsi in dubbio che il D.M. 131 del 2007 valuti, quale titolo abilitante, la frequenza ed il compimento dei corsi biennali per il conseguimento del diploma accademico di II livello, cui, in virtù della legge 228/2012 (art. 1, comma 107, cit.), come si è visto, è stato equiparato il conseguimento del diploma vecchio ordinamento, congiuntamente al possesso di un diploma di scuola secondaria di secondo grado.

Si ricorda infine che, anche per i docenti del comparto A.F.A.M., sono ancora aperti i termini (fino al 31 gennaio 2018) del ricorso, in sede amministrativa, per accedere al ruolo con il concorso a cattedra “semplificato” 2018, senza sostenere alcuna selezione!

In caso di esito favorevole del giudizio, i ricorrenti, dopo aver sostenuto un semplice colloquio orale, non selettivo, secondo specifiche tempistiche, si vedranno attribuire una cattedra vacante e disponibile, percependo lo stipendio del supplente annuale e svolgendo il periodo di prova. Alla fine di tale iter, gli stessi potranno conseguire l’agognato ruolo.

Per ulteriori info: https://scuolalex.it/ricorso-accesso-immediato-al-ruolo-forma-semplificata/

Il legale Ciro Santonicola

Scarica il comunicato in pdf

Ascolta il comunicato audio

Tutti i diritti riservati
Ogni violazione sarà perseguita nei termini di legge