T.F.A. SOSTEGNO 2019 – IL CASO DELLA CLASSE DI CONCORSO A066 (ES. DIPLOMATO RAGIONIERE)”

L'Avvocato Risponde

T.F.A. SOSTEGNO 2019 “RICORSO IN SEDE AMMINISTRATIVA PER L’ACCESSO DIRETTO ALLA PROVA SCRITTA – IL CASO DELLA CLASSE DI CONCORSO A066 (ES. DIPLOMATO RAGIONIERE)”.

QUESITO.

Buonasera avvocato, sono un docente in possesso del diploma di istruzione superiore, valido titolo di accesso per l’insegnamento sulla classe concorsuale A066 (EX A075-A076) denominata “Trattamento testi, dati ed applicazioni, informatica”.

Da quello che ho compreso, mi sarebbe preclusa la possibilità di presentare la domanda per accedere alla fase preselettiva del Concorso T.F.A. SOSTEGNO, di cui al Decreto Ministeriale n. 92 del 08 febbraio 2019, in quanto riservato ai soli Insegnanti Tecnico Pratici i cui diplomi rientrino nella Tabella B, allegata al decreto Presidente della Repubblica 14 febbraio 2016, n. 19.

Eppure, all’interno della citata Tabella B, la classe concorsuale B032, denominata “Esercitazione di pratica professionale”, ha consentito l’accesso ai possessori di “qualsiasi diploma della scuola secondaria”.

A questo punto, posso presentare ricorso con il suo studio, anche in via individuale, per

  • essere  ammesso (anche con cautelare) alla fase preselettiva della procedura concorsuale TFA SOSTEGNO 2019, in quanto inquadrabile quale insegnante tecnico pratico sulla classe di concorso B032?
  • chiedere, a mia tutela, una pronuncia sull’illegittimità di una procedura preselettiva che, non prevedendo soglie di idoneità fondate sul merito (ma riferite alle disponibilità dei posti offerti dalle singole Università) preclude la selezione dei migliori su scala nazionale?

AVV. CIRO SANTONICOLA

Gentile docente,

ricorreremo in sede amministrativa, affinché, in primo luogo,  possa essere emesso un pronunciamento dichiarativo sulla sua ammissione alla fase preselettiva (della procedura per l’accesso al Tfa sostegno 2019) nella qualità di insegnante tecnico pratico, classe di concorso B032.

Secondo la nostra impostazione, da una corretta interpretazione della tabella b Decreto Presidente della Repubblica 14 febbraio 2016, n. 19 (successivamente integrato), emerge come il M.I.U.R., nell’aggiornare le classi di concorso per l’accesso all’insegnamento tecnico pratico (secondaria di secondo grado) abbia previsto che gli aspiranti “con qualsiasi diploma” possano risultare astrattamente collocabili nella classe laboratoriale B032.

Lamenteremo, inoltre, in giudizio le modalità di allestimento della preselettiva, che non prevedono soglie minime di sufficienza: saranno ammessi allo step successivo [prova  scritta] un numero di candidati pari al doppio dei posti disponibili nella singola Università, ai sensi dell’art. 4 comma 3 Regolamento.  In sostanza, potrà verificarsi la situazione paradossale per la quale i candidati, con voto complessivo inferiore alla sufficienza (in uno specifico Ateneo) rientrando nel numero doppio di posti disponibili, potranno essere ammessi alle prove scritte a differenza dei colleghi che, pur avendo risposto ad un numero più elevato di quiz (in altra Università) si vedranno esclusi dalla selezione, allorché non rientranti nel numero doppio dei posti disponibili.

OBIETTIVO FINALE: AMMISSIONE ALLA SUCCESSIVA PROVA SCRITTA DEL CONCORSO T.F.A. SOSTEGNO 2019.

PER INFO SULRICORSO SANTONICOLA, IN SEDE AMMINISTRATIVA, PER ACCESSO DIRETTO ALLA PROVA SCRITTA TFA SOSTEGNO 2019″ SI CLICCHI SUI LINK SOTTOSTANTI:

https://scuolalex.it/ricorso-tfa-sostegno-2019-per-docenti-non-abilitati/

https://scuolalex.it/comunicato-riepilogativo-ricorso-santonicola-tfa-sostegno-2019/

Segue il link per accedere ai “BANDI TFA SOSTEGNO”, AGGIORNATI IN TEMPO REALE:

https://scuolalex.it/link-ai-bandi-tfa-sostegno-2019/

Al fine di ricevere ulteriori chiarimenti, con risposta diretta del legale, si inoltri messaggio whatsapp, preferibilmente scritto (no telefonate), al numero 3661828489.