RICORSO CONCORSO STRAORDINARIO SCUOLA DELL’INFANZIA E PRIMARIA – POSTI DI SOSTEGNO – ADESIONE POSSIBILE PER I DOCENTI CHE ABBIANO INSEGNATO AI DIVERSAMENTE ABILI SENZA SPECIALIZZAZIONE.

L'Avvocato Risponde

Gentile Avvocato, sono un docente precario della primaria. Ho letto sul sito scuolalex.it che il suo studio, in riferimento alla vertenza T.F.A. TERZO CICLO SOSTEGNO, ha ottenuto dal Consiglio di Stato, a beneficio degli insegnanti non specializzati con servizio didattico sul sostegno (anche inferiore alle tre annualità), la possibilità di entrare nel percorso specializzante, diventando docenti di sostegno a tutti gli effetti. Con questo suo precedente giudiziario, vista l’avvenuta pubblicazione del regolamento sul concorso straordinario infanzia/primaria (che consisterà in un semplice colloquio orale non selettivo) e l’imminente bando, potrei partecipare ad un ricorso che mi consenta, avendo lavorato sul sostegno primaria senza specializzazione, di entrare nella procedura straordinaria di reclutamento per il sostegno? Comprenderà bene che alle scuole i docenti specializzati sul sostegno servono come il pane, ragion per cui conseguirei una rapida immissione in ruolo…

Avv. Aldo Esposito.

Gentile Docente, le linko il ricorso di suo interesse, avviato dallo studio in collaborazione con l’associazione M.S.A. del prof. Luciano Scandura. Noterà che, tra le categorie di possibili partecipanti all’azione giudiziaria, sono presenti “i docenti che abbiano maturato servizio sul sostegno (infanzia e primaria) senza specializzazione”. Clicchi pure sotto:

https://scuolalex.it/ricorso-concorso-semplificato-diplomati-magistrali-e-laureati-sfp-colloquio-orale-non-selettivo/

Lamenteremo, in sede giudiziaria, la mancata valorizzazione delle competenze didattiche acquisite sul campo dai docenti non specializzati, incaricati nell’insegnamento ai diversamente abili, nonchè l’esclusione dalla partecipazione al concorso straordinario infanzia/primaria sui posti specifici di sostegno.