VALORE ABILITANTE DEL DIPLOMA TECNICO PRATICO I.T.P. DI VECCHIO ORDINAMENTO SENZA 24 C.F.U.

L'Avvocato Risponde

RECENTISSIMO ACCOGLIMENTO GIUDIZIARIO E CONSEGUENTE INSERIMENTO IN PRIMA FASCIA G.P.S. – MAGISTRATURA DEL LAVORO.

POSSIBILITA’ DI RECUPERARE/DIFENDERE IL “PUNTEGGIO DECURTATO O A RISCHIO DECURTAZIONE”, POICHE’ MATURATO DA II FASCIA G.I. (IN VIRTU’ DI UN PROVVEDIMENTO GIUDIZIARIO FAVOREVOLE, SUCCESSIVAMENTE DECADUTO).

PRIME ANTICIPAZIONI IN MERITO AD UNA VERTENZA GIA’ ILLUSTRATA, DAL LEGALE, ATTRAVERSO IL CANALE YOUTUBE SCUOLALEX

Quesito/Consulenza informativa.

Gentile Avvocato, 

Sono un docente tecnico pratico (I.T.P.), poiché possiedo il Diploma di Maturità Professionale per Tecnico delle Industrie Elettriche ed Elettroniche, conseguito secondo il vecchio ordinamento.

Faccio presente che, con le graduatorie di istituto, vigenti nel triennio 2017/20, ero stato collocato nella II Fascia, in virtù di un ricorso collettivo al T.A.R. del Lazio. 

Successivamente – essendo giunta la pronuncia giudiziaria negativa – sono stato ricollocato nelle graduatorie inferiori, oggi denominate “G.P.S di II Fascia”.

Al di là del disconoscimento dell’abilitazione, il problema che mi tormenta è riferito alla validità del consistente punteggio – maturato “con riserva” dalla II Fascia delle Graduatorie di Istituto 2017/20, prima di subire il rigetto del ricorso – in virtù di una contestabile interpretazione, avanzata dall’Ufficio Scolastico torinese

L’ente ministeriale piemontese ha, infatti, affermato che il servizio di insegnamento tecnico pratico, maturato dalla II Fascia G.I. – allorché si disponeva di un favorevole provvedimento giudiziario, seppure provvisorio, successivamente decaduto – si considera come “prestato di fatto e non di diritto”, senza riconoscimento di alcun punteggio.

Illustrato quanto necessario, le rappresento che mi sono imbattuto nel suo post informativo, in merito al “riconoscimento giudiziario del valore abilitante, riferito al Diploma I.T.P. Vecchio Ordinamento”, presso la Magistratura del Lavoro. 

Complimentandomi per un risultato che potrebbe consentire il recupero di un cospicuo punteggio – ed in attesa di un suo video informativo, attraverso il canale youtube scuolalex – la prego di dare qualche anticipazione… la presente vertenza non ha nulla in comune con il ricorso seriale I.T.P., volto a lamentare la mancanza dei percorsi abilitanti?

Studio Legale Esposito Santonicola

Gentile I.T.P.,

Le confermo, innanzitutto, che il recentissimo riconoscimento giudiziario del valore abilitante di due diplomi I.T.P. “vecchio ordinamento” – maturato presso un Tribunale del Lavoro siciliano e finalizzato all’inserimento in I Fascia G.P.S. – è figlio di un ricorso appositamente plasmato sulle peculiarità del titolo tecnico pratico di vecchio regime, che prescinde dalla mancanza dei percorsi abilitativi ordinari.

La domanda principale della presente contesa concerne il pronunciamento dichiarativo sulla valenza abilitante di un titolo, definito quale “abilitazione professionale”; quest’ultima era riconosciuta dal Testo Unico Scolastico, meglio noto come Decreto Legislativo 297 del 1994, laddove – all’art. 197 comma 1 – recitava: “A conclusione degli studi svolti…nell’istituto tecnico…si sostiene un esame di maturità, che è esame di Stato e si svolge in unica sessione annuale. Il titolo conseguito nell’esame di maturità, a conclusione dei corsi di studio dell’istituto tecnico e dell’istituto magistrale, abilita, rispettivamente, all’esercizio della professione ed all’insegnamento…”.

La mirata iniziativa legale è stata già illustrata – dallo studio Esposito Santonicola – con audio Youtube, disponibile sul canale “scuolalex”. Si clicchi di seguito per accedervi

https://www.youtube.com/watch?v=XqVtRGOaT_Q&ab_channel=Scuolalex

Ebbene, seguirà, nei prossimi giorni, un comunicato stampa, unito a video esplicativo, per raccontare i dettagli una pronuncia che, adattata alle specifiche casistiche, potrebbe rappresentare – al di là della chance occupazionale sottesa all’abilitazione professionaleconcreta possibilità per il recupero del punteggio eventualmente sottratto…

Invitiamo gli interessati ad iscriversi al Canale Youtube Scuolalex, facendo riferimento al sottostante link:

https://www.youtube.com/channel/UCeXe__NPCw2t7dU7mGv70dA

Si rappresenta, infine, che il servizio WhatsApp – messaggio scritto o breve audio al 366 18 28 489 (no telefonate), con risposta vocale personalizzata dei legali Esposito Santonicola – riprenderà la funzionalità da giovedì 26 agosto 2021.