TUTELA DEI DOCENTI “180X3 (SCUOLA SECONDARIA)” – RICHIESTA D’INSERIMENTO IN I FASCIA G.P.S. SOSTEGNO

L'Avvocato Risponde

TUTELA DEI DOCENTI “180X3 (SCUOLA SECONDARIA)”, NON SPECIALIZZATI, CON REITERATO SERVIZIO STATALE SUL SOSTEGNO – RICHIESTA D’INSERIMENTO IN I FASCIA G.P.S. SOSTEGNO – MIRATO RICORSO.

SE ALLA LUCE DELLA SENTENZA DEL CONSIGLIO DI STATO L’AVER SVOLTO TRE ANNI D’INSEGNAMENTO STATALE SU MATERIA PUO’ INTENDERSI EQUIPARATO ALL’ABILITAZIONE, PER QUALE RAGIONE NON SAREBBE EQUIPARATO ALLA SPECIALIZZAZIONE IL REITERATO SERVIZIO STATALE SUL SOSTEGNO SINE TITULO?

Quesito/Consulenza informativa.

Gentile Avvocato, 

Sono una docente della scuola secondaria, inserita nella II Fascia G.P.S. Sostegno, con esperienza didattica (sul sostegno), maturata attraverso reiterati incarichi annuali, per più di tre anni, seppure non specializzata.

Alla luce della sentenza n. 4167/20 del Consiglio di Stato, Sez. VI, se l’aver svolto tre anni d’insegnamento statale su materia può intendersi equiparato all’abilitazione, per quale ragione non potrebbe equipararsi alla specializzazione il reiterato servizio statale sul sostegno?

Avendo svolto una reiterata didattica, che non può definirsi “meramente sul campo”, ma “legislativamente consentita”, perché dovrei accontentarmi dell’inserimento nella II Fascia delle G.P.S. Sostegno? Posso presentare ricorso?

Gentile docente,

Possiamo valutare mirato ricorso al Giudice del Lavoro. 

Richiamando le argomentazioni rese dal Consiglio di Stato – in particolare il seguente periodo: “Ed è appena il caso di ricordare che l’avere svolto attività didattica presso le scuole statali per oltre tre anni, è considerato titolo equiparabile alla abilitazione…..” – adatteremo il citato precedente alla casistica di colei che abbia lavorato, per più di 3 anni, sui posti statali, attraverso nomine formalmente assegnate previo scorrimento delle graduatorie relative alla classe del posto comune, “sostanzialmente attribuite attingendo dalle dotazioni organiche destinate al sostegno”, per la didattica speciale.  

La potenziale ricorrente, nominata, anno per anno, sul sostegno “sine titulo”, avendo sottoscritto contratti del tutto identici a quelli firmati dai colleghi “specializzati” e avendo svolto le medesime mansioni, investita del delicato compito di facilitare l’integrazione scolastica agli alunni diversamente abili, rivendicherebbe il riconoscimento della specializzazione, con conseguente diritto al passaggio nella I fascia delle Graduatorie Provinciali Sostegno (G.P.S.).Per altri chiarimenti sul RICORSO INDIVIDUALE “SPECIALIZZAZIONE DOCENTI CON REITERATO SERVIZIO SUL SOSTEGNO” – INSERIMENTO NELLA “I FASCIA G.P.S. SOSTEGNO”, s’inoltri WhatsApp scritto (o vocale di 1 minuto) al numero 366 18 28 489.