T.F.A. SOSTEGNO 2019 – SEGNALAZIONI DI “QUESITI FUORI TEMA” E DISOMOGENEITÀ UNITA ALLE ANOMALIE DEI TEST

L'Avvocato Risponde

T.F.A. SOSTEGNO 2019. “FASE PRESELETTIVA” RITENUTA, IN MOLTI CASI, IRREGOLARE: LE SEGNALAZIONI DI “QUESITI FUORI TEMA”, DELLA DISOMOGENEITÀ UNITA ALLE ANOMALIE DEI TEST, PROVENGONO DA TUTTA ITALIA.

È POSSIBILE DOMANDARE, IN SEDE GIUDIZIARIA, “L’ACCESSO DIRETTO ALLA PROVA SCRITTA DEL T.F.A. SOSTEGNO 2019″?

Gentile Avvocato. Ho pienamente condiviso i contenuti del “Ricorso Santonicola per l’accesso alla prova scritta del T.F.A. SOSTEGNO 2019, IV CICLO“, laddove contestano l’allestimento dei quiz preselettivi, che escludono, dalla fase concorsuale successiva, quanti non siano rientrati nel numero doppio di posti banditi nella singola università, pur avendo, il candidato, raggiunto un voto sufficiente (18/30).

È eclatante  il caso registrato in taluni Atenei, dove risultano AMMESSI, “ALLO STEP 2 DEL CONCORSO”, candidati con punteggio 9, 6, 0, a fronte di aspiranti che, pur avendo totalizzato punti 21, 22, 23 si ritrovano fuori dal percorso specializzante.

A questo punto, ritengo che alle motivazioni del ricorso principale se ne possano aggiungere altre, anche supportate da “elementi probatori”: mi riferisco alle segnalazioni in merito alla/al

  • “non pertinenza dei quesiti rispetto ai programmi indicati nel bando”,
  • violazione di contestualità della prova preselettiva in tutta Italia (in ragione dei rinvii disposti in Calabria, Basilicata e Puglia),
  • possibile disomogeneità nelle procedure di correzione e valutazione,
  • anomalia nella fase di assegnazione del compito ed attribuzione del codice a barre.

Farà emergere le lamentate illegittimità, per domandare l’accesso diretto dei ricorrenti alla successiva fase del concorso?

Risposta dello studio legale Santonicola and partners.

GENTILE LETTORE,

SUGGERIAMO A TUTTI I CANDIDATI, ESCLUSI DALLA “FASE PRESELETTIVA” DEL CORSO SPECIALIZZANTE T.F.A. SOSTEGNO 2019, RICORRENTI E NON, DI SEGNALARCI LE ANOMALIE/IRREGOLARITÀ RISCONTRATE, INOLTRANDO UN BREVE WHATSAPP SCRITTO AL NUMERO 3661828489, CON NOME, COGNOME, INDIRIZZO EMAIL, OGGETTO: TFA SOSTEGNO 2019, RAPPRESENTO QUANTO ACCADUTO.

STIAMO, INFATTI, APPORTANDO LE NECESSARIE INTEGRAZIONI ALLE ISTRUZIONI OPERATIVE DEL “RICORSO SANTONICOLA T.F.A. SOSTEGNO 2019 (IV CICLO)- ACCESSO DIRETTO ALLA PROVA SCRITTA”,  PER MODULARE NUOVI MOTIVI DI DIRITTO:

OLTRE ALLA MANCANZA DELLA SOGLIA MINIMA DI SUFFICIENZA (18/30), IN VIOLAZIONE DEL CRITERIO MERITOCRATICO, ARRICCHIREMO I CONTENUTI DEL RICORSO (ANCHE CON POSSIBILE AZIONE GIUDIZIARIA SEPARATA), RIFERENDOCI ALLE ILLEGITTIMITÀ, NELLE MODALITÀ DI SVOLGIMENTO E NEI CONTENUTI DEGLI ESAMI, CHE POTRANNO ESSERE PROVATE.

INVOCHEREMO, INNANZI AL COLLEGIO GIUDICANTE, L’ACCESSO DIRETTO ALLE PROVE SCRITTE  (DOMANDA PRINCIPALE).

ED ANCORA, PER COMPLETEZZA ESPOSITIVA E NELL’INTENTO DI INTERCETTARE IL PENSIERO DEL GIUDICANTE, VALUTEREMO UNA RICHIESTA SUBORDINATA SULLA RIPETIZIONE DEI QUIZ PRESELETTIVI.

DOMANDEREMO, INFINE, LA PREDISPOSIZIONE DI EVENTUALI “SESSIONI SUPPLETIVE” DELLA SECONDA PROVA, LADDOVE I MAGISTRATI RITENESSERO, COME AVVENUTO IN CASI ANALOGHI, CHE SIA POSSIBILE CONCEDERE “ESAMI A PARTE”, DOPO AVER APPROFONDITO LA PROBLEMATICA CON MAGGIORE CALMA.

PER SCARICARE LE ISTRUZIONI OPERATIVE DEL “RICORSO SANTONICOLA T.F.A. SOSTEGNO 2019 (IV CICLO) PER ACCESSO DIRETTO ALLA PROVA SCRITTA, SI CLICCHI SOTTO:

https://scuolalex.it/ricorso-tfa-sostegno-2019-per-docenti-non-abilitati/