Risolto “l’equivoco interpretativo” generato da alcune indiscrezioni giornalistiche

Pillole

In base al Decreto 59/2017, articolo 22 comma 2, per gli insegnanti tecnico pratici (ITP) il nuovo requisito della laurea breve, previsto per la partecipazione ai concorsi, sarà richiesto a partire dall’anno scolastico 2024/25.
Fino ad allora, per i posti d’insegnante tecnico-pratico, rimangono fermi i requisiti del DPR 19/2016 (possesso del solo diploma ITP, rientrante nelle classi di concorso della tabella B).
Parimenti, al fine di accedere al prossimo TFA Sostegno V Ciclo, A.A. 2019/20, occorrerà, per l’insegnante tecnico pratico, “il semplice possesso del diploma, rientrante nelle classi concorsuali della Tabella B, senza i 24 crediti formativi”.
Per saperne di più, si inoltri WhatsApp scritto al 366 18 28 489.
Studio legale Esposito/Santonicola.