RICORSO DIPLOMATI MAGISTRALI “ESCLUSI DALLE G.A.E” – Prorogato fino al 5 Giugno 2018

Ricorsi archiviati

RICORSO CONCORSO SEMPLIFICATO A TUTELA DEI DIPLOMATI MAGISTRALI “ESCLUSI DALLE G.A.E”

Prorogato fino alle ore 23,59 del 5 Giugno 2018

Solo per questa specifica tipologia di ricorso (diplomati magistrali) non occorre presentare alcuna domanda di partecipazione al concorso riservato

  ASSOCIAZIONE “SCUOLA IN MOVIMENTO”

IN COLLABORAZIONE CON LO

STUDIO LEGALE SANTONICOLA & PARTNERS

 

 POSSIBILE SOLUZIONE GIUDIZIARIA, A TUTELA DEI DIPLOMATI MAGISTRALI CON TITOLO ACCADEMICO CONSEGUITO ENTRO IL 2001/02, OGGI ESCLUSI DALLE G.A.E..

POSSONO PARTECIPARE I DOCENTI IN POSSESSO DEL DIPLOMA MAGISTRALE, CONSEGUITO ENTRO L’A.S. 2001/02, DELLA LAUREA IN SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA, DEL TITOLO RILASCIATO AL TERMINE DELLA SCUOLA MAGISTRALE TRIENNALE O QUINQUENNALE, CONSEGUITO ENTRO L’A.S 2001/02.

 

RICORSO IN SEDE AMMINISTRATIVA IN FAVORE DEI DIPLOMATI MAGISTRALI, ESCLUSI DALLE G.A.E., PER DOMANDARE L’ACCESSO AL RUOLO CON IL CONCORSO A CATTEDRA “SEMPLIFICATO” 2018, PREVIO SUPERAMENTO DI UN SEMPLICE COLLOQUIO ORALE, NON SELETTIVO.

OBIETTIVO: PUNTARE AD OTTENERE, INVOCANDO L’INTERVENTO DELLA CORTE COSTITUZIONALE (PER IL TRAMITE DEL GIUDICE AMMINISTRATIVO) UNA DICHIARAZIONE DI ILLEGITTIMITA’ DEL D.LGS. 59/2017, NELLA PARTE IN CUI NON ABBIA PREVISTO UN CONCORSO RISERVATO PER QUANTI POSSIEDANO UN DIPLOMA DI MATURITA’ MAGISTRALE, GIA’ ABILITANTE PER L’INSEGNAMENTO NELLA SCUOLA DELL’INFANZIA E PRIMARIA, CONSEGUITO ENTRO IL 2001/02!

 Gentili docenti,

 Come noto, l’Adunanza Plenaria del Consiglio di Stato, in sede giurisdizionale, ha stravolto l’esito di ben sette pronunce definitive “passate in giudicato” che, avendo sancito l’inserimento dei DIPLOMATI MAGISTRALI A PIENO TITOLO NELLE GRADUATORIE AD ESAURIMENTO, BLINDAVANO, DI FATTO, LA POSIZIONE DEI RICORRENTI.

 A questo punto i Diplomati Magistrali, a seguito del pronunciamento dell’Adunanza Plenaria, non coperti dal giudicato, si vedranno precluso ogni accesso al ruolo?

 Siamo giunti alle seguenti determinazioni:

 1) Non crediamo al momento in una soluzione politica, posto che incombono nuove elezioni ed ogni proposta assumerà il sapore di mero slogan elettorale.

2) La triste condizione nella quale versano i Diplomati Magistrali dipende, a nostro parere, da quanto prodotto dalla politica negli anni passati. Sembra un paradosso, ma le uniche soluzioni al “precariato storico”, che hanno finora lasciato intravedere un barlume di speranza sono giunte, con tempistiche differenti, a seguito di importanti pronunciamenti giudiziari.

 IN ALTRE PAROLE, SE NON SI FOSSERO ADITI I TRIBUNALI DI TUTTA ITALIA, I DIPLOMATI MAGISTRALI NON SAREBBERO STATI NEMMENO DICHIARATI ABILITATI ALL’INSEGNAMENTO!

 In ragione di tanto, avendo consultato diversi studi legali, abbiamo ritenuto “convincente e lungimirante” la strategia processuale proposta dall’Avv. Ciro Santonicola, già noto per aver aperto importanti filoni giudiziari nel mondo della scuola, a tutela dei docenti precari e di ruolo.

IN COSA CONSISTE LA STRATEGIA?

CONSIDERATO CHE I DIPLOMATI MAGISTRALI, CON PENDENZE GIUDIZIARIE AL TAR DEL LAZIO, AL CONSIGLIO DI STATO, AL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA, OVVERO INNANZI AL GIUDICE DEL LAVORO, SONO DESTINATI AD ESSERE ESTROMESSI DALLE G.A.E. E NON POTRANNO PIU’ ENTRARVI, SALVO STRAVOLGIMENTI DI MATRICE EUROPEA DALLE TEMPISTICHE INCERTE, RITENIAMO SIA INUTILE INSISTERE SU QUESTA STRADA.

TUTTAVIA, VISIONANDO IL PIÙ RECENTE QUADRO NORMATIVO, SCOPRIAMO CHE PER I SOLI INSEGNANTI DI SCUOLA SECONDARIA, GIÀ ABILITATI ALL’INSEGNAMENTO, È PREVISTA UNA PROCEDURA CONCORSUALE SEMPLIFICATA, PER SOLI TITOLI, PREVIO SUPERAMENTO DI UN COLLOQUIO ORALE, NEMMENO SELETTIVO, FINALIZZATA ALL’IMMISSIONE IN RUOLO.

 NELLO SPECIFICO, IL DECRETO LEGISLATIVO N. 59 DEL 13 APRILE 2017, ART. 17, HA STABILITO UNA “FASE TRANSITORIA” CHE CONDURRÀ AL RUOLO I DOCENTI GIÀ ABILITATI, ENTRO IL 31 MAGGIO 2017, CONSISTENTE IN UN COLLOQUIO DI NATURA DIDATTICO-METODOLOGICA. NON È PREVISTO UN PUNTEGGIO MINIMO. I PARTECIPANTI SARANNO COLLOCATI IN UNA “GRADUATORIA REGIONALE DI MERITO”, PER OGNI CLASSE DI CONCORSO”, COME DETTO FORMATE SULLA BASE DI UNA PROVA ORALE, PER ESSERE ATTINTI E DESTINATI AD UN PERCORSO ANNUALE (CON LA SOTTOSCRIZIONE DI UN CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO IN UNA SCUOLA DELLA REGIONE PRESCELTA) SUPERATO IL QUALE POTRANNO STIPULARE UN NUOVO CONTRATTO A TEMPO INDETERMINATO.

DETTO CONCORSO SEMPLIFICATO, COME ANTICIPATO, E’ STATO ATTIVATO A BENEFICIO DEI SOLI DOCENTI ABILITATI DELLA SCUOLA SECONDARIA, DI PRIMO E SECONDO GRADO E NON DEI DIPLOMATI MAGISTRALI, PARIMENTI ABILITATI, SEPPURE SU INFANZIA E PRIMARIA!

DI FATTI, IL MINISTRO USCENTE HA GIÀ FIRMATO, IN DATA 13 DICEMBRE 2017, IL DECRETO CHE REGOLAMENTA IL “CONCORSO RISERVATO”, GIOVA RIBADIRLO, PER LA SOLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO E SECONDO GRADO.

 ALLA LUCE DI TANTO, AVVALENDOCI DELLE NOTE COMPETENZE DEL LEGALE CIRO SANTONICOLA, VISTA L’IMMINENTE PUBBLICAZIONE DEL DECRETO M.I.U.R. (DISCIPLINANTE IL BANDO, I TERMINI, LE MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLE ISTANZE, DI ESPLETAMENTO DELLA PROVA ORALE, DI VALUTAZIONE DELLA PROVA E DEI TITOLI E COMPOSIZIONE DELLA COMMISSIONE DI VALUTAZIONE) PROPORREMO UN’AZIONE GIUDIZIARIA, IN SEDE AMMINISTRATIVA, DIRETTA AD OTTENERE UNA PRONUNCIA SULLA SPENDIBILITÀ DEL TITOLO ACCADEMICO (DIPLOMA MAGISTRALE CONSEGUITO ENTRO L’A.S. 2001/02 E TITOLI EQUIPOLLENTI,) AI FINI DELLA PARTECIPAZIONE AL CONCORSO A CATTEDRA 2018 IN FORMA SEMPLIFICATA, SENZA PROVA SELETTIVA, PER INFANZIA E PRIMARIA!

 PIU’ SEMPLICEMENTE, IMPUGNEREMO, A TUTELA DEGLI ASSOCIATI, IL NUOVO SISTEMA DI RECLUTAMENTO, NELLA PARTE IN CUI NON HA PREVISTO CHE IL CONCORSO SEMPLIFICATO SIA APERTO A TUTTI I POSSESSORI DI DIPLOMA MAGISTRALE, CONSEGUITO ENTRO IL 2001/02, ABILITANTE PER LA SCUOLA PRIMARIA E DELL’INFANZIA.

 INVOCANDO, PER IL TRAMITE DEL GIUDICE AMMINISTRATIVO, L’INTERVENTO DELLA CORTE COSTITUZIONALE, LAMENTEREMO, ANCHE ALLA LUCE DI QUANTO ACCADUTO IN PLENARIA, IL DANNO DA PERDITA DI CHANCE, PER I DOCENTI DELL’INFANZIA E PRIMARIA, DI CONSEGUIRE IL RUOLO, IN MANIERA SEMPLIFICATA, ALLA PARI DEI COLLEGHI DI SCUOLA SECONDARIA, CON CONSEGUENTE VIOLAZIONE DEL PRINCIPIO DI UGUAGLIANZA.

NELL’IPOTESI IN CUI LA CORTE COSTITUZIONALE CI DARÀ RAGIONE, IL NUOVO GOVERNO SI VEDRÀ COSTRETTO A BANDIRE UN “CONCORSO RISERVATO AD HOC”, NON POTENDO DISSENTIRE DA UN EVENTUALE PRONUNCIAMENTO DEMOLITIVO DELLA CORTE COSTITUZIONALE E LA QUESTIONE DEI DIPLOMATI MAGISTRALI POTRÀ DIRSI RISOLTA.

IN ALTRE PAROLE… SIAMO FUORI DALLE G.A.E.? ALLORA INVOCHIAMO LA PARTECIPAZIONE AD UN “CONCORSO RISERVATO”, BASANDOCI SU QUESTIONI DI DIRITTO CHE RITENIAMO COSTITUZIONALMENTE RILEVANTI E NON SU MERE ILLAZIONI POLITICHE, SLOGAN ELETTORALI O CHIACCHIERE DI ALTRO TIPO!

 OBIETTIVO FINALE: NON PERDERE L’IRRIPETIBILE OPPORTUNITÀ DI CONSEGUIRE L’IMMISSIONE IN RUOLO CON IL NUOVO PIANO DI RECLUTAMENTO AGEVOLATO!

SI PRECISA CHE POTRANNO PARTECIPARE AL RICORSO TUTTI I DOCENTI, IN POSSESSO DEL DIPLOMA DI MATURITA’ MAGISTRALE CONSEGUITO ENTRO IL 2001/02 O TITOLO EQUIPARATO, INTERESSATI O MENO DAGLI ESITI DELL’ADUNANZA PLENARIA, NELLO SPECIFICO:

  • I DOCENTI CHE HANNO IN CORSO UN’AZIONE GIUDIZIARIA (TAR, CONSIGLIO DI STATO, P.D.R., G.D.L.) DIRETTA ALL’INSERIMENTO NELLE G.A.E.;
  • I DOCENTI CHE NON HANNO MAI AVVIATO ALCUN RICORSO DIRETTO ALL’INSERIMENTO NELLE G.A.E..

DI SEGUITO GLI ALLEGATI FUNZIONALI AL RICORSO​:

1) PROCURA ALLE LITI, DEBITAMENTE COMPILATA IN OGNI SUA PARTE, DATATA E FIRMATA (STAMPARE DUE COPIE DELLA SUDDETTA PROCURA, COMPILARLE E FIRMARLE ENTRAMBE IN ORIGINALE);

2) LA SCHEDA RICORRENTE IN AUTOCERTIFICAZIONE;

3) LA COPIA DEL DOCUMENTO DI RICONOSCIMENTO;

4) COPIA DEL BONIFICO DI EURO 80,00 ALLE COORDINATE SOTTO INDICATE, IMPORTO TOTALE (ANCHE COMPRENSIVO DELLA QUOTA ASSOCIATIVA).

 Nella causale di pagamento del bonifico è obbligatorio riportare l’indirizzo mail del ricorrente!

COORDINATE DI PAGAMENTO:

 IT14P0200803437000105074149

BANCA UNICREDIT

INTESTATO AD  “ASSOCIAZIONE SCUOLA IN MOVIMENTO””

IMPORTO: EURO 80,00.

 CAUSALE: RIC. SEMP. MAGISTRALI ASSOCIAZIONE EMAIL RICORRENTE

IL TUTTO, DEBITAMENTE COMPILATO, ANDRÀ PRIMA ALLEGATO, IN FORMATO PDF, ALL’INDIRIZZO E-MAIL: AVVOCATOSCUOLA@LIBERO.IT, Oggetto: RICORSO CONCORSO 2018 PER DIPLOMATI MAGISTRALI, NOME E COGNOME DEL RICORRENTE, SUCCESSIVAMENTE SPEDITO, IN UN PLICO SIGILLATO, CON RACCOMANDATA POSTALE (CON RICEVUTA DI RITORNO) AL SEGUENTE INDIRIZZO: COMUNE DI SANT’ANTONIO ABATE (NA) -80057VIA CIRCUMVALLAZIONE, 10, AVVOCATO CIRO SANTONICOLA, ENTRO IL 05/06/2018 ANCHE IN VIRTÙ DELLE TEMPISTICHE RISTRETTE IMPOSTE DAL BANDO DI CONCORSO.

AL FINE DI RICEVERE AGGIORNAMENTI ESAUSTIVI O DI RIVOLGERE SPECIFICHE RICHIESTE IN TEMPI RAPIDI, CONSIDERATI I NUMERI ELEVATI DI ADERENTI,  SI INVITANO I RICORRENTI A REGISTRARSI AL SITO SCUOLALEX.IT, CLICCANDO  SUL LINK “RICORSO MAGISTRALI” IN HOME PAGE

NB:

  1.  La carenza della documentazione richiesta o l’inesattezza dei dati inseriti comporterà l’esclusione dal ricorso;
  2.  Sulla parte esterna del plico sarà necessario scrivere “RICORSO CONCORSO 2018 PER DIPLOMATI MAGISTRALI”.

CODESTA ASSOCIAZIONE, UNITAMENTE AL LEGALE,  DECLINANO OGNI RESPONSABILITÀ IN MERITO ALL’EVENTUALE MANCATO INSERIMENTO NEL RICORSO QUALORA LA DOCUMENTAZIONE NON DOVESSE GIUNGERE, VIA E-MAIL E IN PLICO CARTACEO, ENTRO I TERMINI STABILITI O NEL CASO IN CUI NON SIANO RISPETTATE LE PROCEDURE PREVISTE NELLA PRESENTE INFORMATIVA, RISERVANDOSI L’ACCETTAZIONE DEI VOSTRI MANDATI.

IL DIRETTIVO

Tutti i diritti riservati
Ogni violazione sarà perseguita nei termini di legge


Registra modulo ricorso magistrali


Clicca qui per scaricare la PROCURA ALLE LITI


Clicca qui per scaricare la SCHEDA RICORRENTE IN AUTOCERTIFICAZIONE


Clicca qui se vuoi scaricare una copia di questo Comunicato con le istruzioni