RICORSO SANTONICOLA NUOVO CONCORSO STRAORDINARIO-SCUOLA SECONDARIA

Ricorsi archiviati

RICORSO SANTONICOLA, IN SEDE AMMINISTRATIVA, PER LA PARTECIPAZIONE AL NUOVO CONCORSO STRAORDINARIO-SCUOLA SECONDARIA

Gentili docenti,

Il 19 dicembre 2019 è stato approvato il Decreto Scuola (sulla Gazzetta Ufficiale del 28 Dicembre 2019), contenente una nuova “procedura straordinaria d’immissione in ruolo”, rivolta ai precari, scuola secondaria, con almeno 3 anni di servizio alle spalle.

Il nuovo concorso straordinario, per titoli ed esami, per l’immissione in ruolo, su posto comune o sostegno, dei docenti della scuola secondaria di primo e secondo grado, prevede una procedura regolamentata a livello nazionale ed organizzata su base regionale.

Il reclutamento è finalizzato alla definizione delle graduatorie regionali di merito, distinte per classi concorsuali, per l’insegnamento sul sostegno, nonché per grado di istruzione.

La procedura consente di definire:

-la categoria “vincitori” (quanti confluiranno in graduatorie di merito ad esaurimento), che potrà aspirare all’assunzione, già a partire dal 01 settembre 2020;

-la categoria degli “idonei” (quanti non rientreranno nel numero dei docenti assunti), che potrà conseguire l’abilitazione all’insegnamento.

A CHI È RIVOLTO?

IN RAGIONE DELLA RISTRETTEZZA DEI REQUISITI DI ACCESSO ALLA PROCEDURA, RITENUTA ILLEGITTIMA, LIMITATA, QUANTO A PARTECIPAZIONE, AI SOLI DOCENTI CON TITOLO VALIDO PER LA SPECIFICA CLASSE D’INSEGNAMENTO, CON 3 ANNI DI SERVIZIO ESCLUSIVAMENTE STATALE, UNICAMENTE SVOLTO NELLE SCUOLE SECONDARIE, TRA L’A.S. 2008/2009 E L’A.S. 2019/2020,

I LEGALI ILLUSTRANO LE DIFFERENTI TIPOLOGIE DI RICORSO:

  1. UNA PRIMA AZIONE GIUDIZIARIA RIGUARDA I DOCENTI PRECARI, CON SERVIZIO TRIENNALE SVOLTO NELLE SCUOLE SECONDARIE PARITARIE E/O NEI PERCORSI DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE (IEFP) CHE ASSOLVONO L’OBBLIGO SCOLASTICO, PIENAMENTE VALUTATO, NELLE GRADUATORIE D’ISTITUTO, EPPURE NON RITENUTO VALIDO PER L’ACCESSO AL CONCORSO STRAORDINARIO (NEI TERMINI DELLA STABILIZZAZIONE), MA SOLO FINALIZZATO, NEL CASO DI SUPERAMENTO, AL CONSEGUIMENTO DELL’ABILITAZIONE.
  2. UNA SECONDA AZIONE GIUDIZIARIA RIGUARDA I DOCENTI PRECARI, “CON SERVIZIO TRIENNALE MISTO” (ES. 2 ANNI STATALI ED 1 ANNO PARITARIO, OPPURE 1 ANNO STATALE, 1 ANNO PARITARIO, 1 ANNO IEFP ECC.), SCUOLE SECONDARIE, PIENAMENTE VALUTATO, NELLE GRADUATORIE D’ISTITUTO, EPPURE NON RITENUTO VALIDO PER L’ACCESSO AL CONCORSO STRAORDINARIO (NEI TERMINI DELLA STABILIZZAZIONE), MA SOLO FINALIZZATO, NEL CASO DI SUPERAMENTO, AL CONSEGUIMENTO DELL’ABILITAZIONE.
  3. UNA TERZA AZIONE GIUDIZIARIA CONCERNE I DOCENTI PRECARI, CON 3 ANNI DI SUPPLENZE STATALI (SCUOLA SECONDARIA) MATURATI, IN TUTTO O IN PARTE, PRIMA DELL’ANNO SCOLASTICO 2008/09 E PER QUESTO ESCLUSI, ESSENDO RITENUTO VALIDO IL SOLO SERVIZIO ESPLETATO TRA L’A.S. 2008/2009 E L’A.S. 2019/2020.
  4. UNA QUARTA AZIONE GIUDIZIARIA È SPECIFICA PER GLI INSEGNANTI CON SERVIZIO TRIENNALE SVOLTO SUL SOSTEGNO SECONDARIA “SENZA TITOLO”, IN QUALSIASI PERIODO, NELLA SCUOLA SECONDARIA STATALE O PARITARIA, RITENUTI SPECIALIZZATI SUL CAMPO, ESCLUSI DAL CONCORSO STRAORDINARIO SOSTEGNO, PUR AVENDO CONTRIBUITO ALLA REDAZIONE DEL P.E.I. ED ALL’ARRICCHIMENTO DELL’OFFERTA DIDATTICO-FORMATIVA PER IL DIVERSAMENTE ABILE;
  5. UNA QUINTA AZIONE GIUDIZIARIA È RIVOLTA AGLI INSEGNANTI CON ALMENO 3 ANNI DI SERVIZIO SUL SOSTEGNO, NELLA SCUOLA SECONDARIA, NON SPECIALIZZATI, CHE INTENDONO PARTECIPARE AL CONCORSO SU MATERIA (PER LA CLASSE DI CONCORSO), ANCHE IN ASSENZA DELL’ANNO SPECIFICO (SCUOLA SECONDARIA) SULLA CLASSE D’INSEGNAMENTO, POICHÉ REITERATAMENTE NOMINATI DALLE GRADUATORIE INCROCIATE DELLA CLASSE COMUNE. COSTORO RIVENDICANO IL DIRITTO AL RECLUTAMENTO SUL POSTO COMUNE.
  6. ULTIMA AZIONE CONCERNE LA POSIZIONE DEGLI “IDONEI NON VINCITORI AL TFA SOSTEGNO IV CICLO”, CON SERVIZIO TRIENNALE SPECIFICO SUL SOSTEGNO SECONDARIA, “MATURATO SENZA SPECIALIZZAZIONE”. COSTORO, AL DANNO DELL’ESCLUSIONE DALLA SPECIALIZZAZIONE SOSTEGNO (IV CICLO) AGGIUNGONO LA BEFFA DELL’ESTROMISSIONE DALLA PROCEDURA STABILIZZANTE. PER QUESTO RIVENDICANO, NELLA SEDE GIUDIZIARIA AMMINISTRATIVA, LA TUTELA DEL LEGITTIMO AFFIDAMENTO ALLA STABILIZZAZIONE RISERVATA, AVENDO MATURATO SUL CAMPO UN’ESPERIENZA SPECIALIZZANTE ED AVENDO DIMOSTRATO, CON IL SUPERAMENTO DELLE PROVE SELETTIVE, DI DETENERE TUTTI I REQUISITI NECESSARI PER IL RECLUTAMENTO RICHIESTO.

OBIETTIVO:

OTTENERE LA PARTECIPAZIONE AL PROSSIMO CONCORSO STRAORDINARIO- SECONDARIA 2019, PER PUNTARE ALL’IMMISSIONE IN RUOLO GIÀ DAL 01 SETTEMBRE 2020.

COSTI DELL’AZIONE:

L’importo, per il primo grado di giudizio, ammonta ad euro 100,00.

L’eventuale appello, solo se necessario, determinerebbe un ulteriore pagamento (non obbligatorio, poiché riferito soltanto a quanti intendessero appellare) contenuto nei limiti dell’onorario  di  primo grado.

L’IMPORTANTE NOVITÀ, OFFERTA DALLO STUDIO LEGALE, RIGUARDA LA CIRCOSTANZA PER LA QUALE GLI AVVOCATI, IN CASO DI RIGETTO DEL RICORSO “CON EVENTUALE CONDANNA ALLE SPESE PROCESSUALI”, SI SOBBARCHERANNO L’ONERE DI VERSARE L’IMPORTO DELLA CITATA CONDANNA, ALLORCHÉ EFFETTIVAMENTE RICHIESTO A TALUNO DEGLI ASSISTITI!

ADESIONI ENTRO IL 31/07/2020.

Di seguito gli allegati funzionali al ricorso:

  1. Procura alle liti in duplice copia, debitamente compilata in ogni sua parte, datata e firmata;
  2. La Scheda ricorrente in autocertificazione (per indicare la condizione soggettiva del docente);
  3. Copia informativa sulla privacy;
  4. Modulo per la scelta della specifica tipologia di ricorso;
  5. Copia del documento di riconoscimento;
  6. Copia del bonifico di euro 100,00 alle coordinate sotto indicate.

Il tutto, debitamente compilato, andrà esclusivamente inoltrato, in formato pdf, al seguente indirizzo e-mail: segreteriasantonicola@scuolalex.com, OGGETTO: RICORSO NUOVO CONCORSO STRAORDINARIO 2020″.
N.B.
-Non risulta necessario l’invio del plico cartaceo;
-Nel caso in cui la condizione soggettiva del docente consenta l’adesione a diverse tipologie di ricorso, è necessario inoltrare più email separate, con ulteriore pagamento.

ESTREMI PER IL PAGAMENTO:

INTESTAZIONE: AVV. CIRO SANTONICOLA

IBAN: IT10V0306940213100000002662

IMPORTO: EURO 100,00

CAUSALE: “RICORSO NUOVO CONCORSO STRAORDINARIO 2019/20, NOME, COGNOME, CODICE FISCALE DEL RICORRENTE”.

Precisazione: nella causale del bonifico indicare il nome del ricorrente (non di persona delegata per il pagamento).

È possibile anche inoltrare un messaggio Whatsapp scritto al 3661828489, per ricevere risposta vocale diretta dai legali, in media entro 7 giorni dall’invio del quesito.

N.B. ulteriori istruzioni/strategie processuali saranno rese note dal legale a mezzo e-mail.

L’adesione al ricorso non comporta l’obbligo di iscrizione a nessuna Associazione/Sindacato.

Le istruzioni operative ed i moduli da utilizzare sono riportati nel file allegato.