CONCORSO DIRIGENTI SCOLASTICI -“RICORSO ASPIRANTI ESCLUSI DALLA PROVA ORALE”. OBIETTIVO: ACCESSO ALLA PROVA ORALE

L'Avvocato Risponde

Quesito.

Buon giorno Avv.to Santonicola, ho partecipato all’ultimo concorso per Dirigente Scolastico e sono stato escluso dalla prova orale. Ho saputo che il suo studio, già vincitore della precedente iniziativa giudiziaria in favore degli “aspiranti Dirigenti estromessi dalle preselezioni”, a seguito di una riunione con un nutrito gruppo di insegnanti, ha avviato il ricorso amministrativo per tutelare gli esclusi dalla prova orale. Vorrei chiederle informazioni in merito: quali illegittimità/anomalie sono state individuate? Si tratta di un’azione giudiziaria collettiva od individuale? Con quali tempistiche si procede?

Risposta dello studio legale Santonicola and partners.

GENTILE DOCENTE,

L’OBIETTIVO PRINCIPALE DELRICORSO TAR LAZIO-ASPIRANTI DIRIGENTI ESCLUSI DALLA PROVA ORALE” È QUELLO DI CONSENTIRE L’ACCESSO ALLA FASE FINALE DEL CONCORSO, PREVISTA PER IL MESE DI MAGGIO 2019, IMPUGNANDO LA GRADUATORIA DELLE PROVE SCRITTE (DECRETO DEL MIUR 395 DEL 27.03.2019 CON L’ALLEGATO ELENCO DEI CANDIDATI AMMESSI ALLA PROVA ORALE) .

QUANTO ALLE TEMPISTICHE: VISTO CHE L’AVVIO DEI COLLOQUI ORALI È PREVISTO DAI PRIMI DEL MESE DI MAGGIO 2019 (E LE ASSUNZIONI DEI NUOVI DIRIGENTI SCOLASTICI PROCEDERANNO DAL SETTEMBRE 2019), RISULTA NECESSARIO FAR PARTIRE TEMPESTIVAMENTE I GIUDIZI, PER DOMANDARE UN PROVVEDIMENTO CAUTELARE  CHE ORDINI  L’AMMISSIONE AGLI ORALI.

SI RIPORTANO, A TITOLO ESEMPLIFICATIVO, TALUNE ILLEGITTIMITÀ/ANOMALIE, TRADOTTE IN MOTIVI DI RICORSO, QUELLE MAGGIORMENTE SEGNALATE (NELLA CONSAPEVOLEZZA CHE PROCEDE LA FASE DI STUDIO, FUNZIONALE AD ARRICCHIRE I CONTENUTI DELL’AZIONE GIUDIZIARIA):

  • VIOLAZIONE DEL “PRINCIPIO DI CONTESTUALITÀ ED UNICITÀ” DELLE PROVE SCRITTE SU TUTTO IL TERRITORIO NAZIONALE: L’ESAME SCRITTO SI È TENUTO IN MOMENTI DIVERSI (SI VEDA IL CASO U.S.R. SARDEGNA), AVVANTANGIANDO, INEVITABILMENTE, QUANTI ABBIANO SVOLTO O SVOLGERANNO SUCCESSIVAMENTE LA SELEZIONE, CONOSCENDO IN ANTICIPO LA METODOLOGIA/BIBLIOGRAFIA ADOTTATA. A TANTO SI AGGIUNGA COME TALUNI ASPIRANTI DIRIGENTI SCOLASTICI “INIZIALMENTE ESCLUSI DALLE PRESELEZIONI E SUCCESSIVAMENTE AMMESSI-IN SEDE GIUDIZIARIA- ALLA PROVA SCRITTA, NON AVENDO POTUTO ESPLETARLA “PER IMPOSSIBILITÀ OGGETTIVA” POTREBBERO ESSERE INSERITI IN “NUOVE SESSIONI SUPPLETIVE”, COME RECENTEMENTE SANCITO DAL CONSIGLIO DI STATO (UDIENZA 21 MARZO 2019, SEZ. VI, PRESIDENTE SERGIO DE FELICE).
  • VIOLAZIONE DEL PRINCIPIO DELL’ANONIMATO.
  • MANCATA PUBBLICAZIONE, IN ANTICIPO, DELLE GRIGLIE DI VALUTAZIONE CON DESCRITTORI ANALITICI.
  • DISPARITÀ DI TRATTAMENTO IN MERITO ALLA POSSIBILE CONSULTAZIONE DEI TESTI NORMATIVI, RIMESSA ALLA ECCESSIVA DISCREZIONALITÀ DEI RESPONSABILI D’AULA O VIGILANTI.
  • MALFUNZIONAMENTI DELLA TASTIERA (ANOMALIE SPECIFICHE CHE MEGLIO SI ADATTANO, IN RAGIONE DELL’ONERE PROBATORIO, AD UN RICORSO INDIVIDUALE).
  • IMPOSTA RISOLUZIONE DI CASI (COSIDDETTI “CASE STUDY”), NON RISCONTRABILE NEI CONTENUTI DEL BANDO.

È POSSIBILE PROCEDERE SIA CON “RICORSO COLLETTIVO”, SIA CON “AZIONE INDIVIDUALE”, VESTE GIUDIZIARIA APPOSITAMENTE RICAMATA SUL SINGOLO CASO.

AL FINE DI RICHIEDERE ULTERIORI CHIARIMENTI, PER RICEVERE RISPOSTA VOCALE DIRETTA DEL LEGALE, SI INOLTRI WHATSAPP SCRITTO AL CELL. 3661828489 (NUMERO NON UTILIZZABILE PER LE TELEFONATE).

PER SCARICARE LE ISTRUZIONI OPERATIVE DEL RICORSO SANTONICOLA “ASPIRANTI DIRIGENTI ESCLUSI DALLA PROVA ORALE” , SI CLICCHI SOTTO:

https://scuolalex.it/concorso-dirigenti-scolastici-ricorso-aspiranti-esclusi-dalla-prova-orale/