PROPOSTA DI TUTELA LEGALE AVANZATA DALLO STUDIO ESPOSITO SANTONICOLA, IN COLLABORAZIONE CON L’AVV. ANTONIO TAGLIAFIERRO

ADESIONI SINO AL 19 AGOSTO 2022 (TERMINE INVIO DOCUMENTAZIONE), CON SERVIZIO DI CONSULENZA TELEFONICA – APPOSITAMENTE ATTIVATO PER IL MESE DI AGOSTO – ATTRAVERSO IL NUMERO 324 56 91 971.

A CHI È RIVOLTA LA TUTELA LEGALE?

AI DOCENTI DI OGNI ORDINE E GRADO CHE – A SEGUITO DELLA PRESENTAZIONE DI DOMANDA PER L’INSERIMENTO/AGGIORNAMENTO DELLE POSIZIONI NELLE NUOVE GRADUATORIE PROVINCIALI PER LE SUPPLENZE (G.P.S., BIENNIO 2022/24) – HANNO RINVENUTO EVIDENTI ERRORI NEGLI ELENCHI PUBBLICATI DAGLI UFFICI SCOLASTICI, DESTINATI A PRECLUDERE LE CHANCES OCCUPAZIONALI.

NELLO SPECIFICO, SONO STATE SEGNALATE, AI LEGALI ALDO ESPOSITO, CIRO SANTONICOLA E ANTONIO TAGLIAFIERRO, LE PRIME SEGUENTI ANOMALIE:

  • ERRORI DI CALCOLO DEI PUNTEGGI DERIVANTI DAL SERVIZIO O DAI TITOLI AGGIUNTIVI (ANCHE CON RIFERIMENTO AL MANCATO AGGIORNAMENTO DEL PUNTEGGIO PER L’INCARICO MATURATO FINO AL 30 GIUGNO 2022, NONOSTANTE LO SCIOGLIMENTO DELLA RISERVA, OVVERO RIGUARDO AL DISCONOSCIMENTO DEI PUNTEGGI LEGITTIMAMENTE ACQUISITI IN VIRTU’ DI PROVVEDIMENTI GIUDIZIARI);
  • IPOTESI DI MANCATO SCIOGLIMENTO DELLE RISERVE/OVVERO DI ERRATO INSERIMENTO CON RISERVA (IN LUOGO DELLA COLLOCAZIONE “A PIENO TITOLO”), PUR IN PRESENZA DEI PROVVEDIMENTI GIUDIZIARI FAVOREVOLI “NON APPELLATI”, CON CONSEGUENTE IMPOSSIBILITA’ DI COMPILARE L’ISTANZA PER ESPRIMERE LE 150 PREFERENZE;
  • ERRORI CAGIONANTI LE ESCLUSIONI DALLE GRADUATORIE. A TITOLO ESEMPLIFICATIVO, SI CITA IL CASO DEL DOCENTE A-55 PRIVO DEL REQUISITO DI ALMENO 16 GIORNI DI SERVIZIO SPECIFICO, PER QUESTO ESCLUSO DALLE GRADUATORIE PUR DISPONENDO, LO STESSO, DI UN PROVVEDIMENTO GIUDIZIARIO NOMINATIVO (CHE HA ORDINATO L’INSERIMENTO NELLA GRADUATORIA).

PER QUALE RAGIONE SI RICORRE AL GIUDICE DEL LAVORO (E NON AL T.A.R./P.D.R.) PER LA RETTIFICA DEGLI ERRORI, AVVERSO LE ESCLUSIONI O AVVERSO GLI INSERIMENTI CON RISERVA?

CI SI RIVOLGERA’ AL GIUDICE DEL LAVORO (E NON AL T.A.R./PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA) IN QUANTO L’OGGETTO DI CONTESTAZIONE È RAPPRESENTATO DAL POSIZIONAMENTO DEL DOCENTE RICORRENTE NELLE GRADUATORIE PROVINCIALI PER LE SUPPLENZE (GPS).

EBBENE, SE L’OGGETTO DI CENSURA NON È RAPPRESENTATO DALL’ORDINANZA MINISTERIALE (O.M. 112/2022) CHE HA DISCIPLINATA LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE PROVINCIALI – ATTO DI ESPRESSIONE DEL POTERE AMMINISTRATIVO – BENSÌ DAI PUNTEGGI, DAGLI ERRATI POSIZIONAMENTI, DAI MANCATI SCIOGLIMENTI DELLE RISERVE, DALLE ILLEGITTIME ESCLUSIONI, LA QUESTIONE “DI DIRITTO SOGGETTIVO” ANDRA’ DEVOLUTA ALLA COMPETENZA DEL MAGISTRATO CIVILE DEL LAVORO.

FONDAMENTO GIURIDICO DEL RICORSO:

E’ RAPPRESENTATO DALL’INTERESSE ALLA RETTIFICA, ALLO SCIOGLIMENTO DELLA RISERVA, ALL’INSERIMENTO NELLA GRADUATORIA “IN APPLICAZIONE DEL PRINCIPIO MERITOCRATICO” E AL FINE DI PRESERVARE LA CONQUISTATA CHANCE OCCUPAZIONALE.

PER QUALE MOTIVO SI RICORRE INDIVIDUALMENTE?

LA DIVERSITA’ DEI CASI SEGNALATI (OMESSO SCIOGLIMENTO DELLE RISERVE, ERRATA VALUTAZIONE DEI PUNTEGGI, ILLEGITTIME ESCLUSIONI) IMPONE LA STESURA DI UN ATTO GIUDIZIARIO “SU MISURA” PER LA SINGOLA POSIZIONE.

AGIRE “COLLETTIVAMENTE”, NELLA VICENDA IN ESAME, DETERMINEREBBE, SECONDO IL PARERE DELLO STUDIO LEGALE, L’EMERSIONE DI UN PROFILO D’INAMMISSIBILITÀ “PER L’ECCESSIVA ETEROGENEITA’ DELLE SINGOLE POSIZIONI”.

COSTI DEL RICORSO INDIVIDUALE (AL GIUDICE DEL LAVORO) PER RETTIFICARE LE NUOVE G.P.S.

AMMONTANO AD EURO 1000,00 (MILLE).

PER COLORO IL CUI REDDITO FAMILIARE LORDO, RIFERITO ALL’ANNO 2021, “FAMIGLIA ANAGRAFICA”, DOVESSE RAGGIUNGERE L’IMPORTO DI EURO 35.240,04, ALL’ONORARIO ANDRÀ AGGIUNTO IL VALORE DEL CONTRIBUTO UNIFICATO (TASSA SUL RICORSO) PARI AD EURO 259,00.

IN SOSTANZA:

– COLORO CHE NON RAGGIUNGERANNO LA SOGLIA DEI 35.240,04 EURO LORDI FAMILIARI (ANNO 2021) CORRISPONDERANNO, PER IL RICORSO, LA SOMMA OMNICOMPRENSIVA DI EURO 1000,00.

– DIVERSAMENTE, COLORO CHE RAGGIUNGERANNO LA CITATA SOGLIA, CORRISPONDERANNO EURO 1000,00 + EURO 259,00 (ACQUISTO CONTRIBUTO UNIFICATO, CHE IL LEGALE VERSERÀ, AL TRIBUNALE COMPETENTE, CON PAGAMENTO F.24), PER UN TOTALE DI EURO 1259,00.

DI SEGUITO GLI ALLEGATI FUNZIONALI AL RICORSO​:

  1. Procura alle liti, debitamente compilata in ogni parte, datata e firmata;
  2. Eventuale dichiarazione di esenzione dal versamento del contributo unificato (che non dovrà compilare chi sia tenuto, per ragioni reddituali, a corrispondere la tassa);
  3. Copia del modello di diffida, predisposto a cura dello Studio Legale, per reclamare avverso l’errato calcolo dei punteggi/le esclusioni/l’omesso scioglimento delle riserve, da inviare con raccomandata AR o Pec al Ministero dell’Istruzione, U.S.R. e all’Ambito Territoriale della Provincia di riferimento (N.B. le ricevute di ritorno/avvenuta consegna P.E.C. potranno essere inoltrate al legale, anche in un secondo momento, all’indirizzo e-mail gpsricorso@gmail.com, oggetto “ricevute di ritorno/consegna diffida G.P.S., nome e cognome”);
  4. Copia firmata del modulo di autorizzazione al trattamento dati (privacy);
  5. Autocertificazione/prospetto di sintesi in merito alla condizione soggettiva del ricorrente;
  6. Domanda telematica di inserimento del docente nelle nuove e aggiornate G.P.S., scaricabile da istanze on line nella versione P.D.F.;
  7. Copia dell’ultimo contratto di docenza, esclusivamente alle dipendenze dell’Istituzione scolastica Statale (per chi abbia svolto un servizio statale);
  8. Copia dell’eventuale provvedimento giudiziario che ha legittimato la richiesta di inserimento in graduatoria, anche a pieno titolo, ovvero il riconoscimento di un determinato punteggio;
  9. Copia del documento di riconoscimento;
  10. Copia del Bonifico, alle coordinate sotto indicate, attestante il versamento degli onorari per l’iscrizione del ricorso.

Il tutto andrà prima allegato, in formato pdf, all’indirizzo e-mail: gpsricorso@gmail.com, Oggetto: RICORSO RETTIFICHE G.P.S. NOME COGNOME, successivamente spedito, in un plico sigillato, con raccomandata postale (con ricevuta di ritorno) al seguente indirizzo: Avv.to Antonio Tagliafierro, Via Caserta 161, 80033 Cicciano (NA).

Sulla parte esterna del plico sarà utile scrivere “RICORSO RETTIFICHE G.P.S.”

NB: LA DOCUMENTAZIONE ALL’INTERNO DEL PLICO NON DOVRÀ ESSERE SPILLATA NÉ FOTOCOPIATA FRONTE RETRO.

ESTREMI PER IL PAGAMENTO:

INTESTAZIONE: AVV. CIRO SANTONICOLA

IBAN: IT10V0306940213100000002662

IMPORTO: EURO 1000,00 (o euro 1259,00, in caso di necessario versamento del contributo unificato, tassa sul ricorso).

CAUSALE: RICORSO RETTIFICHE G.P.S., NOME, COGNOME, C.F.

Nella causale del bonifico indicare, possibilmente, il nome del ricorrente (non di persona delegata per il pagamento).

N.B. L’ADESIONE AL RICORSO NON COMPORTA L’OBBLIGO DI ISCRIZIONE A NESSUNA ASSOCIAZIONE/SINDACATO.

Ulteriori comunicazioni/strategie saranno rese note dai legali, a mezzo e-mail. Ad ogni modo, per fugare ogni dubbio, si contatti il numero 324 56 91 971 (attivo per il mese di Agosto 2022). Risponderà il legale, Avv. Antonio Tagliafierro, che opera, nell’occasione, in sinergia con gli Avv.ti Aldo Esposito e Ciro Santonicola.

QUESTO STUDIO DECLINA OGNI RESPONSABILITÀ, IN MERITO ALL’EVENTUALE MANCATO INSERIMENTO NEL RICORSO, QUALORA LA DOCUMENTAZIONE NON DOVESSE GIUNGERE, VIA E-MAIL E IN PLICO CARTACEO, O NEL CASO IN CUI NON SIANO RISPETTATE LE PROCEDURE PREVISTE NELLA PRESENTE INFORMATIVA, RISERVANDOSI L’ACCETTAZIONE DEI MANDATI.

Queste istruzioni operative ed i moduli da utilizzare sono riportati nel file allegato.