È POSSIBILE APPROVARE LA NORMATIVA RELATIVA AL P.A.S. E CONCORSO STRAORDINARIOA CAMERE SCIOLTE?

L'Avvocato Risponde

NUOVO P.A.S. E CONCORSO STRAORDINARIO BIS PER LA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO E SECONDO GRADO.

IN ATTESA DEL REGOLAMENTO, SULLE RINNOVATE PROCEDURE DI ABILITAZIONE/RECLUTAMENTO, CONTENUTO NELLA BOZZA (DECRETO LEGGE “SALVA PRECARI”) CHE DOVREBBE ESSERE PUBBLICATA, IN GAZZETTA UFFICIALE, IL 28 AGOSTO 2019, SI FA PRESENTE COME È “GIURIDICAMENTE POSSIBILE” APPROVARE LA NORMATIVA RELATIVA AL P.A.S. E CONCORSO STRAORDINARIO, ANCHE “A CAMERE SCIOLTE”.

GENTILE AVVOCATO,

NELLA QUALITÀ DI DOCENTE PRECARIO NON ABILITATO (SCUOLA SECONDARIA PRIMO GRADO), CON REITERATO SERVIZIO DIDATTICO ALLE SPALLE, PER QUESTO INTERESSATO, TANTO AL NUOVO PERCORSO ABILITANTE SPECIALE, QUANTO AL CONCORSO RISERVATO, SELETTIVO MA NON TROPPO, LE DOMANDO:

È GIURIDICAMENTE POSSIBILE L’APPROVAZIONE DEL “DECRETO SALVA PRECARI”, NONOSTANTE LA CRISI POLITICA E L’EVENTUALE SCIOGLIMENTO DELLE CAMERE? 

STUDIO LEGALE SANTONICOLA AND PARTNERS.

GENTILE DOCENTE,

LA RISPOSTA AL SUO QUESITO È AFFERMATIVA.

IL DECRETO “SALVA PRECARI” (CONTENENTE NUOVO P.A.S. E CONCORSO STRAORDINARIO BIS) SE EFFETTIVAMENTE PUBBLICATO SULLA GAZZETTA UFFICIALE (IN DATA 28 AGOSTO 2019? È QUESTIONE DI VOLONTÀ POLITICA…), DOVRÀ ESSERE SOTTOPOSTO, NEL GIORNO STESSO DELLA PUBBLICAZIONE, ALLE CAMERE CHE, SEPPURE SCIOLTE (PER EVENTUALE FORMALIZZAZIONE DELLA  CRISI GOVERNATIVA), POTRANNO CONVERTIRLO IN LEGGE, AFFINCHÉ NON PERDA EFFICACIA.

TANTO AI SENSI DELL’ART. 61 COSTITUZIONE II COMMA, CHE CONSENTE ALLE CAMERE DI ESERCITARE TALUNE FUNZIONI, ANCHE DOPO L’EVENTUALE INTERRUZIONE DELLA LEGISLATURA, FINO ALL’ELEZIONE DEI NUOVI DEPUTATI E SENATORI (COSIDDETTA “PROROGATIO” NEL REGIME TRANSITORIO).

PER ULTERIORI INFO SUL “NUOVO P.A.S. E PROCEDURE DI RECLUTAMENTO DELLA SCUOLA SECONDARIA-POSSIBILI SCENARI ED AZIONI GIUDIZIARIE, A TUTELA DEGLI EVENTUALI ESCLUSI“, SI INOLTRI WHATSAPP SCRITTO AL NUMERO 3661828489 (NO TELEFONATE). RISPONDERÀ DIRETTAMENTE IL LEGALE, IN MEDIA ENTRO 7 GIORNI  DALL’INVIO DEL QUESITO.