DOCENTI “IDONEI NON VINCITORI AL TFA SOSTEGNO IV CICLO”

L'Avvocato Risponde

DOCENTI “IDONEI NON VINCITORI AL TFA SOSTEGNO IV CICLO”, CON SERVIZIO TRIENNALE SPECIFICO SUL SOSTEGNO, SENZA SPECIALIZZAZIONE.

POTRANNO PARTECIPARE AL CONCORSO STRAORDINARIO BIS, SCUOLA SECONDARIA, PER L’INSEGNAMENTO SOSTEGNO, IN RAGIONE DELLA SPECIALIZZAZIONE MATURATA SUL CAMPO E DEL SUPERAMENTO DI TUTTE LE SELEZIONI?

Quesito/Consulenza informativa.

Gentile Avvocato. Ho sostenuto e superato le prove selettive d’accesso al corso specializzante alla didattica sul sostegno, TFA (anno accademico 2018/19), scuola secondaria di secondo grado, risultando idonea non vincitrice.

Penso che la mia esclusione sia dipesa, essenzialmente, dal numero esiguo dei posti,  destinati all’offerta formativa di specializzazione sul sostegno, secondaria secondo grado.

Ora, essendo imminente l’emanazione del regolamento (e successivo bando) relativo al nuovo concorso straordinario bis, scuola secondaria, procedura di reclutamento riservata ai soli docenti con servizio triennale statale, vorrei tutelarmi….

Tra l’altro, vanto il possesso dei 3 anni di servizio sostegno (secondaria secondo grado), quale docente utilizzata sul sostegno “sine titolo”. 

Ebbene, avendo maturato un’esperienza didattica specializzante sul campo, avendo superato tutte le selezioni del corso specializzante T.F.A. Sostegno IV Ciclo, dimostrando, con ciò, l’idoneità all’insegnamento per i diversamente abili, potrò partecipare al prossimo concorso riservato-scuola secondaria?

Non vorrei che, al danno dell’esclusione dalla specializzazione sostegno, si aggiungesse la beffa di un’estromissione dal concorso stabilizzante….

Studio legale Esposito/Santonicola

Gentile docente, 

La risposta al suo quesito perverrà dal Legislatore scolastico, con ogni probabilità nei prossimi giorni, visto che è imminente la votazione finale sul Decreto scuola, contenente l’organizzazione del nuovo concorso straordinario secondaria.

Stando a quanto approvato sinora, in Parlamento, nel prossimo concorso straordinario della scuola secondaria (insegnamento sostegno) si impone, ai fini partecipativi, il possesso dei 3 anni di servizio statale sul sostegno. Almeno un’annualità deve essere specifica, congiuntamente alla specializzazione maturata o in fase di maturazione per coloro che, ammessi a pieno titolo al TFA sostegno quarto ciclo, stanno terminando il corso.

In ragione di tanto, sarebbe necessario procedere con ricorso, nella sede amministrativa, rivendicando la tutela del “legittimo affidamento” al “reclutamento riservato”, riposto da coloro che, avendo maturato sul campo un’esperienza specializzante ed avendo dimostrato, con il superamento delle prove selettive, di detenere tutti i requisiti necessari all’insegnamento richiesto, si sentirebbero traditi dal sistema scolastico, allorché fosse preclusa la strada della stabilizzazione.

Sarebbe altresì lamentato, a sua tutela, il danno da perdita di chance occupazionale.

Ad ogni modo, ci contatti nelle prossime settimane per conoscere l’evoluzione definitiva che condurrà all’approvazione dell’ennesima riforma scolastica.

Per ulteriori chiarimenti, si inoltri WhatsApp scritto al numero 366 18 28 489.

Risponderà direttamente il legale, con un vocale, in media entro sette giorni dall’invio del quesito.