RICORSO SANTONICOLA “SCATTI STIPENDIALI” GRATUITO – NESSUN ONORARIO – PER DOCENTI – ATA – PRECARI – DI RUOLO

I Nostri Ricorsi

RICORSO GRATUITO” AL GIUDICE DEL LAVORO PER IL “RICONOSCIMENTO DEGLI SCATTI STIPENDIALI”.

ADESIONI ATTIVE

LA GRATUITÀ DEL RICORSO È POSSIBILE IN QUANTO I LEGALI, PREDISPONENDO L’ATTO GIUDIZIARIO, SI DICHIARERANNO ANTISTATARI (ANTICIPATARI).        

IN SOSTANZA, RAPPRESENTANDO DI NON AVER RISCOSSO GLI ONORARI E DI AVER ANTICIPATO LE SPESE DEL GIUDIZIO, CON UN RICORSO FONDATO SUGLI “ORIENTAMENTI FAVOREVOLI PROVENIENTI DALLA CORTE DI CASSAZIONE“, GLI AVVOCATI POTRANNO DOMANDARE AL GIUDICANTE CHE SIA CONDANNATA, LA CONTROPARTE MINISTERIALE, A CORRISPONDERE LE SPESE PROCESSUALI (ANTICIPATE E NON RISCOSSE), SENZA RICHIEDERE, OVVIAMENTE, ULTERIORI ONORARI.

A CHI È RIVOLTO?

A TUTTI I DOCENTI PRECARI, CON ALMENO TRE ANNI DI SERVIZIO PRECARIO, ESCLUSIVAMENTE STATALE: ALMENO 3 CONTRATTI STATALI AL 30 GIUGNO/31 AGOSTO (ED ALMENO “180 GIORNI PER 3 ANNI” DI SERVIZIO STATALE EFFETTIVO, OVVERO SERVIZIO STATALE, EFFETTIVO ED ININTERROTTO, IN OGNI ANNUALITÀ, DAL 01 FEBBRAIO FINO AL TERMINE DELLE LEZIONI/OPERAZIONI DI SCRUTINIO FINALE).

OBIETTIVO PRINCIPALE DEL RICORSO:

  • RECUPERO DEGLI EMOLUMENTI ECONOMICI, DELLA PROGRESSIONE PROFESSIONALE DEL PERSONALE DOCENTE, DELLE DIFFERENZE RETRIBUTIVE, PER OTTENERE UNO STIPENDIO “PIÙ CONSISTENTE E DIGNITOSO”. NELLO SPECIFICO, IL VERSAMENTO DELLE DIFFERENZE RETRIBUTIVE TRA QUANTO PERCEPITO, IN FORZA DEI REITERATI CONTRATTI A TERMINE E QUANTO IL DOCENTE AVREBBE DOVUTO RICEVERE, VISTA LA PROGRESSIONE PROFESSIONALE RETRIBUTIVA MATURATA E NON CORRISPOSTA.
  • FAR APPLICARE, AI DOCENTI A TEMPO DETERMINATO, LA PROGRESSIONE STIPENDIALE SPETTANTE A QUELLI A TEMPO INDETERMINATO, IN VIRTÙ DEL PRINCIPIO DI NON DISCRIMINAZIONE.

Per quale ragione presenteremo il RICORSO GRATUITO AL GIUDICE DEL LAVORO “RICONOSCIMENTO SCATTI STIPENDIALI”?

  • PERCHÉ DESIDERIAMO RISCATTARE LE MORTIFICAZIONI SUBITE DAL COMPARTO, VITTIMA DELL’ABUSO DA PRECARIATO, CON STIPENDI RIDOTTI AL MINIMO;
  • PERCHÉ INTENDIAMO OFFRIRE, AI NOSTRI ASSISTITI, LA POSSIBILITÀ DI RECUPERARE QUANTO INVESTITO, CON EVIDENTE SACRIFICIO, PER “CORSI E RICORSI STORICI”, INCREMENTANDO I GUADAGNI MENSILI.

fondamento giuRIdico del ricorso:

  • I dipendenti di ruolo e quelli non di ruolo svolgono la medesima attività, con l’unica differenza che il personale precario non fruisce degli scatti di anzianità, invece riconosciuti dalla legge ai soli lavoratori di ruolo e nemmeno in maniera completa (per quanto concerne il periodo di precariato);
  • A fronte dell’identità di mansioni, non risulta giustificata la disparità di trattamento sul piano retributivo. In materia, si è espressa addirittura la Suprema Corte di Cassazione, con la sentenza n. 22558 del 7 novembre 2016, affermando il principio di diritto secondo il quale “nel settore scolastico la clausola 4 dell’Accordo quadro sul rapporto a tempo determinato, recepito dalla direttiva n. 1999/70/CE, di diretta applicazione, impone di riconoscere l’anzianità di servizio maturata al personale del comparto scuola, assunto con contratti a termine, ai fini dell’attribuzione della medesima progressione stipendiale prevista per i dipendenti a tempo indeterminato dai C.C.N.L. succedutisi nel tempo”. In aggiunta, anche Suprema Corte di Cassazione 23868/16, Cassazione 27387/16, 165/17, 3878/18.

REQUISITI DI ADESIONE AL RICORSO SCATTI STIPENDIALI:

ESSERE DOCENTI O PERSONALE ATA, PRECARI O DI RUOLO, IN POSSESSO, QUANTO MENO, DELLE SEGUENTI CARATTERISTICHE:

  • ALMENO 3 CONTRATTI AL 30/06 O AL 31/08 IN SCUOLA PUBBLICA STATALE;
  • ALMENO 180 GG. DI SERVIZIO EFFETTIVO PER TRE ANNI SCOLASTICI (ANCHE NON CONTINUATIVI) IN SCUOLA PUBBLICA STATALE;
  • IN ALTERNATIVA AI 180 GIORNI, PER OGNI ANNO, UN SERVIZIO EFFETTIVO D’INSEGNAMENTO, ININTERROTTO, DAL 1 FEBBRAIO FINO AL TERMINE DELLE LEZIONI O DELLE OPERAZIONI DI SCRUTINIO FINALE, NELLA SCUOLA PUBBLICA STATALE

IL RICORSO È ASSOLUTAMENTE GRATUITO, NON SARANNO RICHIESTI PAGAMENTI FUTURI, IN CASO DI VITTORIA.

N.B. ESCLUSIVAMENTE COLORO IL CUI REDDITO FAMILIARE LORDO, RIFERITO ALL’ANNO 2019, “FAMIGLIA ANAGRAFICA”, DOVESSE RAGGIUNGERE L’IMPORTO DI EURO 34.481,46, SARANNO TENUTI A VERSARE IL CONTRIBUTO UNIFICATO (TASSA OBBLIGATORIA SUL RICORSO) PARI AD EURO 259,00.

In sostanza:

  • Coloro che non raggiungeranno la soglia dei 481,46 euro lordi familiari (anno 2019) aderiranno al ricorso scatti stipendiali SENZA CORRISPONDERE NULLA, fino alla pronuncia della sentenza;
  • Diversamente, coloro che raggiungeranno la citata soglia, pagheranno la sola tassa del ricorso, pari ad euro 259,00 (acquisto contributo unificato che il legale corrisponderà al tribunale competente).

Potranno aderire tutti i DOCENTI PRECARI, a prescindere dalla graduatoria nella quale risultino inseriti o dalla tipologia di servizio statale svolto.

Di seguito gli allegati funzionali al ricorso​:

  • Procura alle liti, debitamente compilata in ogni sua parte, datata e firmata;
  • Eventuale dichiarazione di esenzione dal versamento del contributo unificato;
  • Copia del modello di diffida, predisposto a cura dello Studio Legale, per il riconoscimento degli scatti stipendiali (interruttivo dei termini di prescrizione), da inviare con raccomandata AR o Pec al M.I.U.R. ed Ambito Territoriale della Provincia dove si svolge o si è svolto l’ultimo servizio statale. (N.B. la ricevuta di ritorno potrà essere inoltrata al legale, anche in un secondo momento, all’indirizzo e-mail segreteriasantonicola@scuolalex.com, oggetto “ricevuta di ritorno diffida scatti stipendiali, nome e cognome”);
  • Copia firmata del modulo di autorizzazione al trattamento dati (privacy);
  • Copia di tutti i contratti annuali, stipulati presso le istituzioni scolastiche statali con le quali il docente ha prestato almeno 180 giorni di servizio (o servizio ininterrotto dal 01 febbraio fino al termine delle lezioni o delle operazioni di scrutinio finale);
  • Copia dell’ultimo contratto statale, di durata anche inferiore all’annualità;
  • Copia di una busta paga dell’ultimo servizio statale svolto con contratto a tempo determinato ed annuale;
  • Copia del documento di riconoscimento;
  • Copia Bonifico, alle coordinate sotto indicate, attestante il versamento della tassa del ricorso, euro 259,00 (acquisto contributo unificato) che dovrà corrispondere esclusivamente colui/colei il cui reddito familiare lordo (anno 2019, famiglia anagrafica), raggiunga la soglia di euro 481,86 (reddito familiare lordo).

Il tutto, debitamente compilato, andrà prima allegato, in formato pdf, all’indirizzo e-mail: segreteriasantonicola@scuolalex.com, Oggetto: RICORSO SCATTI STIPENDIALI NOME COGNOME, successivamente spedito, in un plico sigillato, con raccomandata postale (con ricevuta di ritorno) al seguente indirizzo: Avv.ti Ciro Santonicola ed Aldo Esposito, Via Amato 7, 80053 Castellammare di Stabia (NA).

Sulla parte esterna del plico sarà necessario scrivere il nominativo del ricorrente, l’indirizzo e-mail, l’oggetto RICORSO SCATTI STIPENDIALI.

NB: LA DOCUMENTAZIONE ALL’INTERNO DEL PLICO NON DOVRÀ ESSERE SPILLATA NÉ FOTOCOPIATA FRONTE RETRO.

ESTREMI PER IL PAGAMENTO DELLA TASSA DEL RICORSO (CONTRIBUTO UNIFICATO), PER QUANTI NON RISULTERANNO ESENTI:

 

INTESTAZIONE: AVV. CIRO SANTONICOLA

Iban: IT10V0306940213100000002662

CAUSALE: CONTRIBUTO UNIFICATO RICORSO SCATTI STIPENDIALI, NOME, COGNOME, CODICE FISCALE.

IMPORTO: EURO 259,00

N.B. Per quanti dovranno versare la tassa, nella causale del bonifico indicare, possibilmente, il nome del ricorrente (non di persona delegata per il pagamento).

AL FINE DI RICHIEDERE ULTERIORI CHIARIMENTI, PER RICEVERE RISPOSTA VOCALE DIRETTA DEL LEGALE, SI INOLTRI WHATSAPP SCRITTO AL CELL. 3661828489.

Queste istruzioni operative ed i moduli da utilizzare sono riportati nel file allegato.


Per ulteriri informazioni e possibile visualizzare il video sottostante