ABILITAZIONE INSEGNANTI TECNICO PRATICI

L'Avvocato Risponde

ABILITAZIONE INSEGNANTI TECNICO PRATICI.

Gentile Avvocato, ho letto che in un giudizio non suo il diploma ITP è stato dichiarato “non abilitante” dal Consiglio di Stato. A questo punto pensa che sia tutto finito per il ricorso ITP “accesso al concorso semplificato”?

Nulla è perduto. Il filone giudiziario degli insegnanti tecnico pratici è in continua evoluzione. Ho letto la pronuncia negativa da lei citata, la stessa conferma il principio secondo il quale, in via transitoria, “deve essere data la possibilità di partecipare ai concorsi a cattedre, che richiedono come requisito l’abilitazione, anche a coloro i quali ne siano sprovvisti (fermo restando il possesso del titolo di studio richiesto) almeno fino a quando non sia data l’opportunità di conseguire detta abilitazione in via ordinaria o tramite un percorso aperto a tutti gli aspiranti”. In ragione di tanto, considerato che gli ITP non hanno mai avuto la possibilità di intraprendere un percorso abilitante “ordinario”, si ritiene che gli stessi possano rivendicare, in Consiglio di Stato, il diritto di partecipare al concorso.

Aggiungo, infine, che la sezione lavoro di Roma, Giudice Monocratico, contrariamente a quanto argomentato, di recente, dal Consiglio di Stato, in una pronuncia di merito da noi posseduta, ha dichiarato il diritto degli insegnanti tecnico pratici ricorrenti ad ottenere l’inserimento nella seconda fascia delle graduatorie di istituto, per le classi di concorso interessate.